Condividere la connessione Internet tra pc e smartphone Android

by

Gli smartphone Android sono perfetti per controllare la posta elettronica, navigare su Internet, scaricare applicazioni di ogni genere e molto altro ancora. Tuttavia, le flat dati italiane non permettono di scaricare una gran quantità di dati su rete 3G. Solitamente infatti gli abbonamenti mensili hanno un limite di 2-3 GB, e una volta superato questo limite vengono applicate delle tariffe per niente convenienti.

Ecco quindi che diventa molto utile sfruttare la connettività Wifi del nostro smartphone o tablet Android, semplicemente collegandoci ad una rete wireless libera. Ma come possiamo fare se a casa non abbiamo un router Wifi, ma un semplice modem ADSL collegato via cavo LAN al PC?

Come condividere la connessione web del PC con un telefono o tablet Android

Se il nostro PC è collegato ad un modem ADSL tramite il cavo LAN e abbiamo una scheda Wifi (PCI o USB, non fa la differenza), allora possiamo condividere la connessione ad Internet attraverso gli strumenti integrati in Windows 7. Il procedimento è un po’ lungo ma per niente complicato, basta seguire con cura ogni passaggio.

La prima cosa da fare è aprire il Pannello di controllo di Windows, quindi Connessioni di rete e selezionare la connessione Internet attiva. Facciamo clic con il pulsante destro del mouse, selezioniamo la voce PRoprietà e quindi Avanzate. Mettiamo il segno di spunta sull’opzione “Permetti ad altri utenti di collegarsi tramite la connessione Internet di questo computer” e confermiamo cliccando su OK.

A questo punto torniamo nella schermata principale di Connessioni di Rete, clicchiamo su Rete senza fili e selezioniamo la voce Aggiungi. Diamo un nome alla nuova rete wireless e mettiamo il segno di spunto sull’opzione “Rete da computer a computer (ad-hoc)”. Volendo possiamo anche attivare la crittografia WEP. Impostiamo l’Indirizzo IP “192.168.0.1″ e l’indirizzo Subnet Mask “255.255.255.0″ e salviamo le modifiche cliccando su OK. Prima di farlo però controlliamo che sia attiva la voce “Utilizza il seguente indirizzo IP”.

Abbiamo quasi finito: prendiamo in mano lo smartphone Android, colleghiamoci alla rete Wifi appena creata e inseriamo tutte le credenziali d’accesso (indirizzo IP, Subnet Mask e la chiave WEP opzionale) per attivare la connettività ad Internet condivisa.


Più semplice del previsto, vero? Quest’operazione è valida non solo per gli smartphone e tablet Android, ma anche per tantissimi altri dispositivi portatili in grado di connettersi a reti Wifi, com l’iPhone, iPad e iPod Touch.